E riforma fu!

E infine passò. Tra il silenzio dei giornalisti in sciopero e l’inerzia degli studenti. Tra chi dice che è una riforma giusta ed equa, e chi si chiede perchè proprio quest’anno. Approvata la riforma della maturità anche dalla camera, ora non c’è da aspettare che sia pubblicata sulla gazzetta ufficiale e che il ministero comunichi a Gennaio quali saranno i membri esterni della commissione. La riforma è passata pressochè immutata da come era stata inizialmente proposta dal ministo Fioroni.
Il cambiamento di debiti/crediti non cambierà ancora per le ultime classi, che in compenso si sorbiscono l’ammissione all’esame e la commissione mista. Cose stradette alla nausea ormai.

La data del 19 dicembre mi ricorda che da noi è appena finito il trimestre, e che per i prossimi cinque mesi la musica sarà diversa da quella che si ci aspettava. Come cambiare le regole a metà del gioco…

E riforma fu!

Un pensiero su “E riforma fu!

  1. John ha detto:

    Questa riforma è una mano santa per il sistema d’istruzione italiano. Un po’ di ossigeno per un paese agonizzante…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...